PORTALE   FORUM   FAQ  
Iscriviti  Login
Indice Vita quotidiana Arredamento

Cucine anni settanta

Mobili, elettrodomestici ed accessori di cucine, salotti, camere, bagni...

Cucine anni settanta

Messaggioda lisa jean » mar 26 gen 2016, 22:05

Vi descrivo la mia (dal 1972 circa): i mobili erano tutti di formica bianca con maniglie nere; non c'era spazio per una tavola al centro, così i miei avevano comprato un tavolino di legno quadrato richiudibile che, stando sempre aperto, ma addossato ad una parete, consentiva di consumare la prima colazione o uno spuntino veloce ad una sola persona per volta :lol: ...meno male che gli impegni di ciascuno lo consentivano! Come sedia, in questo caso,si usava...la pattumiera :lol: : era cilindrica, piuttosto alta, di plastica gialla, resistentissima, e poteva fungere tranquillamente da sgabello ;). La tavolina era coperta da tovaglie piccole, adatte a quel piano ridotto (allora, evidentemente, si trovavano in commercio). In cucina era appeso un quadretto (non saprei definirlo in altro modo) di plastica verde, con l'elenco di tutti gli alimenti, frutta e verdura, da comprare: accanto ad ogni nome c'era una cavità nella quale si metteva un "chiodino" giallo che doveva fungere da pro-memoria (ce n'erano una mezza dozzina): mi divertivo parecchio ad usarlo, con le mie amichette, per giocare alle centraliniste :lol:. In cucina, poi, c'era il contenitore per il pane con l'apertura scorrevole verso l'alto (no, quello non si poteva toccare :( ), una bilancia di metallo che risaliva alla fine degli anni Quaranta, una splendida biscottiera di ceramica (ancora esistente :yee: ) bianca a fiori (e coperchio giallo) con il manico di bambù. Ma la cosa più bella era probabilmente il lampadario saliscendi arancione (non c'è più :( ), che richiamava la fantasia delle tendine. Nel '77, però, i miei decisero di cambiare la cucina, chissà perché: si passò ad una grande credenza di formica colore legno con cinque ante (una sola intera, quasi come una porta) e parti tubolari metalliche. Anche il frigo venne cambiato, e se ne comprò uno di colore legno. Le tendine, ovviamente, vennero pure sostituite ( ma si sostituivano sempre a cadenza biennale, all'incirca), come il lampadario, che cedette il posto ad un neon. Solo la pattumiera e la biscottiera (per fortuna!) si sottrassero al restyling em_ok2 .
lisa jean
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 1678
Iscritto il: sab 21 mar 2015, 16:23

da Sponsor Anni70 » mer 27 gen 2016, 7:10

Anni70.net - Che cosa vuoi di più dalla vita?

Sponsor Anni70
Settantiano supporter
 

Re: Cucine anni settanta

Messaggioda lespaul » mer 27 gen 2016, 7:10

La nostra Salvarani di formica resistette invece per tutti gli 80's e oltre... :D
Quando faccio una cosa, mi piace farlO bene!
Avatar utente
lespaul
Settantiano guru
Settantiano guru
 
Messaggi: 1212
Iscritto il: gio 26 set 2013, 6:31
Località: Taverna dell'Angelo

Re: Cucine anni settanta

Messaggioda Insight » mer 27 gen 2016, 14:22

Bellissima la tua descrizione, Lisa :)

La cucina della casa dove sono nato e cresciuto era del 1967, quindi è arrivata due anni prima di me...

Trattandosi di una casa vecchia, costruita negli anni Venti, lo spazio adibito a cucina era molto grande (allora non c'erano i cucinini moderni); anzi, nei miei ricordi, la cucina era il centro, diciamo "il fulcro" della vita familiare... Là tenevamo persino la tv, ma anche la radio, i giornali...E io e mio fratello, alternandoci, facevamo i compiti quando eravamo ancora piccoli.

C'era un mobile enorme addossato a una parete, a credenza, con tanti sportelli dalle antine in formica verde chiaro, mentre il corpo del mobile era marrone.
In centro, una tavola allungabile in formica marrone scuro, dove si consumavano tutti i pasti.
Vicino alla tavola, la lavatrice :) Vicino alla lavatrice, il rubinetto col lavabo...


Sulla parete di fronte al mobile, un orologio attaccato al muro, bianco con le lancette grandi color oro e i segni dei minuti a forma di chicco di caffè. Era un orologio a carica. Ogni otto giorni si apriva lo sportello di vetro rotondo che ricopriva il quadrante, si prendeva la chiave che si trovava fissata dentro e si caricava l'orologio regolandolo...

Dal soffitto pendeva un lampadario "a boccia"...

Per terra, delle mattonelle a piastrelloni (sempre freddi) color bianco, nero e grigio, a macchie...Con le venature di cemento ben visibili tra una piastrella e l'altra.

In un angolo, la cucina economica sovrastata dalla cappa con l'apertura del camino sotto (da dove entrava San Nicolò). Vicino alla cucina, il grande frigorifero bianco...

Dall'altro lato, un davanzale con poggiolo che dava sul cortile interno. Poggiolo con le sbarre e con la rete protettiva finché ero piccolo: sulle cui maglie, a forza di tirarmi su a braccia, nell'estate del 1970, ho imparato a stare in piedi...

Sulle piastrelle di quella cucina, prima ho "gattonato" e poi imparato a camminare...
I miei primi anni, le mie prime "istantanee" di vita, sono ferme là...

Ma come faccio, dopo tanti anni, a ricordarla così bene?

Semplice: perché esiste ancora e, a parte qualche piccola modifica di contorno, è rimasto tutto perfettamente uguale :)
"Lo stolto continua a parlare mentre gli strumenti dicono molto più di questo, stai tranquillo e ascolta quello che non puoi esprimere" (andromeda57)
_____
Anni 80? No, grazie
Insight
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 5388
Iscritto il: lun 4 nov 2013, 17:20

Re: Cucine anni settanta

Messaggioda lisa jean » mer 27 gen 2016, 15:02

Insight ha scritto:Bellissima la tua descrizione, Lisa :)
Grazie!

Sulla parete di fronte al mobile, un orologio attaccato al muro, bianco con le lancette grandi color oro e i segni dei minuti a forma di chicco di caffè.

Fortissimo :D !
Ma come faccio, dopo tanti anni, a ricordarla così bene?
Semplice: perché esiste ancora e, a parte qualche piccola modifica di contorno, è rimasto tutto perfettamente uguale :)

Beato te! Che bello deve essere fare colazione o bere un tè come nei Settanta!
lisa jean
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 1678
Iscritto il: sab 21 mar 2015, 16:23

Re: Cucine anni settanta

Messaggioda RebekahMikaelson » gio 11 feb 2016, 23:31

I miei genitori, quando si sono sposati nel 1975, hanno scelto una cucina country, tipo questa, ma senza mobile ad angolo e con le sedie tipo vecchio west:

Immagine
Clicca sulla miniatura per ingrandire


Sono riuscita a vederla anch'io. Quando, dopo 24 anni, era ormai troppo rovinata...è stata sostituita con una molto simile, solo un po' più chiara e con i pomelli di ceramica bianca con i fiorellini. Tavolo e sedie invece sono ancora gli originali.
Anche se non è più tanto nuova, mi seguirà sicuramente nella mia nuova casa, perché mi piace molto questo stile; sarebbe stato ancora più bello avere quella davvero settantiana, ma i pezzi ancora buoni sono stati regalati ad amici di papà che non vediamo più da secoli :(
What we see and what we seem is but a dream. A dream within a dream...
Avatar utente
RebekahMikaelson
Settantiano guru
Settantiano guru
 
Messaggi: 1066
Iscritto il: gio 11 giu 2015, 21:27
Località: Piacenza

Re: Cucine anni settanta

Messaggioda Whiteshark » gio 25 ago 2016, 16:42

La nostra, in formica color rovere, tiene botta ancora oggi nell'appartamento della casa di campagna :yee:
Remember:

Cheap and fast is not reliable
Cheap and reliable is not fast
Fast and reliable is not cheap
Avatar utente
Whiteshark
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 2210
Iscritto il: ven 4 ott 2013, 16:25

Re: Cucine anni settanta

Messaggioda Mizio » ven 26 ago 2016, 11:56

Mio padre era un artigiano del legno e la formica negli anni 60/70 spadroneggiava, specialmente nelle cucine economiche. Io mi ricordo un tavolo e sedie in formica verde e piedi in acciaio cromato, ma era roba industriale.
Tanto per darvi una idea

Immagine

I pensili artigianali invece avevano una particolarità, gli sportelli e i cassetti permettevano di introdurre fogli di formica di diversi colori e finitura, in questo modo avevi una cucina trasformabile :mrgreen:

ps. nella cucina anni '70 non doveva mancare la "spianatora", tavola di legno per preparare la pasta fatta in casa, e nel tavolino il buco per riporre il mattarello :lol:

saluti
Avatar utente
Mizio
Settantiano attivo
Settantiano attivo
 
Messaggi: 93
Iscritto il: gio 15 ott 2015, 11:20
Località: Roma

Re: Cucine anni settanta

Messaggioda Whiteshark » ven 26 ago 2016, 16:52

Mizio ha scritto:Mio padre era un artigiano del legno e la formica negli anni 60/70 spadroneggiava, specialmente nelle cucine economiche. Io mi ricordo un tavolo e sedie in formica verde e piedi in acciaio cromato, ma era roba industriale.
Tanto per darvi una idea

Immagine

I pensili artigianali invece avevano una particolarità, gli sportelli e i cassetti permettevano di introdurre fogli di formica di diversi colori e finitura, in questo modo avevi una cucina trasformabile :mrgreen:

ps. nella cucina anni '70 non doveva mancare la "spianatora", tavola di legno per preparare la pasta fatta in casa, e nel tavolino il buco per riporre il mattarello :lol:

saluti



Vero !!! Il buco nel tavolo per il mattarello !! Non me lo ricordavo....
Remember:

Cheap and fast is not reliable
Cheap and reliable is not fast
Fast and reliable is not cheap
Avatar utente
Whiteshark
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 2210
Iscritto il: ven 4 ott 2013, 16:25

Re: Cucine anni settanta

Messaggioda Nick '61 » gio 1 set 2016, 13:01

Chissà perchè la formica resiste ancora solo nelle cucine di campagna...
Nick '61
Settantiano in prova
Settantiano in prova
 
Messaggi: 44
Iscritto il: gio 16 ott 2014, 14:47

Re: Cucine anni settanta

Messaggioda Luca Corradino » ven 16 dic 2016, 4:12

Come dimenticare la mitica Germal, resistita in casa di mia nonna per 25 anni... Neanche il terremoto del 1980 la danneggiò...
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Luca Corradino
Nuovo settantiano
Nuovo settantiano
 
Messaggi: 2
Iscritto il: ven 16 dic 2016, 4:04


Torna a Arredamento

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite