PORTALE   FORUM   FAQ  
Iscriviti  Login
Indice Vita quotidiana Alimentazione

Il mosto

Cibi e bevande, merende, dolci, gelati, a casa ed al bar...

Il mosto

Messaggioda andrea12 » mer 11 set 2019, 14:01

Una cosa che associo ai ricordi degli anni 70 ( ed anche prima ) è il mosto.. in particolar modo il suo odore... ops.... profumo.
La vendemmia 40-50 anni orsono si faceva verso la fine di settembre fino ai primi di ottobre.. ora la stagione è anticipata di 2 settimane ...
Peccato che non si senta più il ribollir dei tini, e manco ancora l'odore del mosto.
Abito in un paese ai piedi delle Prealpi venete e quando ero bambino e ragazzo non c'era contrada o via dove qualcuno pigiava l'uva raccolta.
Anche noi avevamo una piccola vigna e facevamo il vino in casa.
Mi ricordo la preparazione del tino che veniva spruzzato con acqua perché venisse assorbita e diventasse praticamente impermeabile al mosto che sarebbe andato a contenere.
L'odore del mosto si spargeva in tutto il paese....
Ora tutta l'uva viene portata in cantina sociale ( il mio vigneto non esiste più ), e quello che mi meraviglia è che l'odore del mosto resta circoscritto a poca distanza dalla cantina.
Insieme all'odore del pane "fresco" aggiungo anche l'odore del mosto tra i miei ricordi nostalgici.
Mi manca anche il canto del gallo perché da molti anni i pollai sono stati vietati nel paese.
Avatar utente
andrea12
Settantiano entusiasta
Settantiano entusiasta
 
Messaggi: 252
Iscritto il: mer 15 mag 2019, 7:02

da Sponsor Anni70 » gio 12 set 2019, 9:52

Anni70.net - Che cosa vuoi di più dalla vita?

Sponsor Anni70
Settantiano supporter
 

Re: Il mosto

Messaggioda Insight » gio 12 set 2019, 9:52

Essendo stato un "ragazzo di città", queste cose le ho solo sentite nei racconti di mia nonna, che invece aveva origini campagnole, oltre che averle incontrate in tantissime letture...
"Lo stolto continua a parlare mentre gli strumenti dicono molto più di questo, stai tranquillo e ascolta quello che non puoi esprimere" (andromeda57)
_____
Anni 80? No, grazie
Insight
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 5348
Iscritto il: lun 4 nov 2013, 17:20

Re: Il mosto

Messaggioda galerius » gio 12 set 2019, 12:13

Io invece sono un ragazzo di...semi-campagna, però la val Pellice non è una zona vinicola ( oddìo, qualche vigna c'è ma robetta, proprio ) per cui quell'odore non mi è familiare.
Da bambino sono stato per diversi anni in vacanza nelle Langhe, di dove è originaria mia madre e terra di vini per eccellenza ; ma ci andavo nei mesi precedenti il periodo della vendemmia, quindi niente neanche là.

Sempre a proposito di Langhe, tra i miei ricordi olfattivi c'è un forte odore alcolico avvertito nelle cantine Cinzano, dove eravamo andati in gita scolastica ; ma non so se fosse mosto o altro, non essendo un esperto in materia...
Attento, Black Jack, perché adesso ti tingo...sarebbe "ti tengo", ma è per far rima con...GRINGO...!
------------------------------------------
Avatar utente
galerius
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 3858
Iscritto il: lun 21 ott 2013, 11:40
Località: Luserna San Giovanni - TO

Re: Il mosto

Messaggioda andrea12 » gio 12 set 2019, 13:17

Insight ha scritto:Essendo stato un "ragazzo di città", queste cose le ho solo sentite nei racconti di mia nonna, che invece aveva origini campagnole, oltre che averle incontrate in tantissime letture...


Ti ricordi dell'odor del pane "fresco" che si spargeva per decine e decine di metri dal fornaio ?..Fino alla metà degli anni 80 io lo sentivo...
Ora non si sente nemmeno l'odor del pane al supermercato anche se ancora caldo..
Cosa è cambiato ?.. Le cappe antifumo hanno rovinato questo sottile piacere nostalgico ?
Avatar utente
andrea12
Settantiano entusiasta
Settantiano entusiasta
 
Messaggi: 252
Iscritto il: mer 15 mag 2019, 7:02

Re: Il mosto

Messaggioda Insight » ven 13 set 2019, 13:21

Tornando al vino, l'unico mio ricordo olfattivo d'infanzia sono le zaffate che si sentivano ogni tanto uscire dalle osterie, qui comunemente dette "bettole", passandoci vicino per strada... Spesso le porte erano aperte... Si sentiva anche cantare e il suono della fisarmonica... E non parlo di ore serali o notturne, ma del pomeriggio :)

Ora non ci sono praticamente più bettole a Ts; oppure, se ce ne sono, devi cercarle col lumino...
"Lo stolto continua a parlare mentre gli strumenti dicono molto più di questo, stai tranquillo e ascolta quello che non puoi esprimere" (andromeda57)
_____
Anni 80? No, grazie
Insight
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 5348
Iscritto il: lun 4 nov 2013, 17:20

Re: Il mosto

Messaggioda Ian » mer 25 set 2019, 14:56

andrea12 ha scritto:
Insight ha scritto:Essendo stato un "ragazzo di città", queste cose le ho solo sentite nei racconti di mia nonna, che invece aveva origini campagnole, oltre che averle incontrate in tantissime letture...


Ti ricordi dell'odor del pane "fresco" che si spargeva per decine e decine di metri dal fornaio ?..Fino alla metà degli anni 80 io lo sentivo...
Cosa è cambiato ?


Secondo me (e già l'avevo accennato in un altro post), certi odori è vero che sono scoparsi, come il mosto in paese, i pollai dietro casa ecc, ed è vero che gli impianti di filtraggio (camini, inceneritori, ecc) hanno tolto parecchi fumi e odori, ma per il discorso del pane, non penso sia così, o meglio, tanti odori esistono tutt'ora, è che (purtroppo), è l'età che avanza e certi ricettori non sono più come un tempo. Portati un bambino dentro un forno, oppure vicino e domandagli se sente il buon profumo del pane, stai certo che lui lo sente, mentre te non più, o sicuramente molto meno.
Proprio qualche anno fa, avevo la nipote ancora piccolina e mentre faceva i compiti di scuola, la vedo intenta ad odorare la cancellina (gomma) con molta soddisfazione... bè, le ho chiesto se faceva sentire pure a me, ma a parte il lieve odore di gomma, non avevo tutta quella gran sensazione che spigionava in lei. Questo vale per tutto, dai sapori ecc, un sorso di coca cola a 6 -7 anni seppur è cambiata la forumla nel tempo, non sarà mai come provare la stessa a oltre 50 anni di età.
Avatar utente
Ian
Settantiano entusiasta
Settantiano entusiasta
 
Messaggi: 218
Iscritto il: ven 27 feb 2015, 18:37

Re: Il mosto

Messaggioda Insight » mer 25 set 2019, 15:24

Ma perché è da piccolo che hai ancora le papille gustative e l'olfatto molto sensibili... Per cui senti di più gusti e odori... Io da piccolo non ce la facevo nemmeno a buttar giù mezzo sorso di vino, mi si contorcevano la bocca e lo stomaco...Poi non sopportavo il gusto delle caramelle al caffè, nemmeno le cose troppo dolci mi piacevano troppo... Tutto ti sembra amplificato da piccolo... Poi in età adulta il gusto e l'olfatto si stabilizzano, non è che vengono meno o diminuiscono. Sinceramente non credo che dopo i cinquant'anni senti meno i gusti e gli odori di quando ne avevi venti o trenta. Forse il discorso che fai tu subentra in età molto più avanzata.
"Lo stolto continua a parlare mentre gli strumenti dicono molto più di questo, stai tranquillo e ascolta quello che non puoi esprimere" (andromeda57)
_____
Anni 80? No, grazie
Insight
Settantiano VIP
Settantiano VIP
 
Messaggi: 5348
Iscritto il: lun 4 nov 2013, 17:20


Torna a Alimentazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti